Non neghiamoci nulla MU dimsum - Pecking Duck

Published on febbraio 28th, 2018 | by Perri

0

C’è qualcosa di nuovo, o forse d’antico nella cucina cinese a Milano: Mu Dimsum

L’anatra alla pechinese (pecking duck) che vedete nella foto d’apertura, è una delle migliori che ho mangiato, Pechino compresa. E’ uno spettacolo nel piatto e anche nella presentazione, con il cuoco che la affetta, coltellone su una mano, anatra sull’altra, in una sintesi perfetta di equilibrio e maestria. Deliziosa, come molte altre proposte di Mu Dimsum, via  Aminto Caretto, angolo Fabio Filzi. Mu Dimsum è parente di Mu Fish (Via Galileo Galilei, 5 Nova Milanese, tel. 334-8041109).  Mu, che significa “legno”, prodotto che nel locale avvolge caloroso la clientela, è una creatura della giovane imprenditrice Suili Zhou che insieme al marito Liwei Zhou tenta di percorrere una strada differente rispetto ai cinesi classici: raccontare la tradizione nella sua interezza con un locale dove vivere la cultura cinese a tavola senza barriere né geografiche, né temporali: aperto da mezzogiorno a mezzanotte, serve ravioli, bao e cheung fung anche nel pomeriggio, quando gli altri ristoranti tirano giù la claire come dicono a Milano.

Un tentativo interessante. Essendo stato in Oriente, conosco la materia e so che in Italia le proposte sia della cucina cinese che di quella giapponese raschiano solo la superficie di sapori e abbinamenti nascosti. Ogni città, ogni regione ha i suoi piatti. Apprezzabile dunque, il tentativo di Mu Dimsum di andare oltre il solito. Certo ci sono i dim sum, certo, ma con un approccio “culturale”. Dim Sum è un genere di cucina che prevede una vasta varietà di piatti inizialmente preparati per i viaggiatori lunga l’antica via della seta. I viandanti, stanchi, sostavano nelle sale da tè dove il rito dello yum cha (letteralmente “bere il tè”) veniva accompagnato da spuntini spesso cotti al vapore. Oltre ai dimsum o all’anatra alla pechinese, ecco pietanze meno note:  le uova al profumo di osmanto odoroso, cannelloni di riso ripieni di pane fritto, trippa di manzo al vapore con zenzero e cipollotto, zampe di gallina alla soia e diverse tipologie dei morbidi e gustosissimi bao, i panini ripieni cotti al vapore, anche in versione nera. Molto particolari il “Pollo di perla”, riso glutinoso al curry in foglia di loto con pollo e gamberetti e il “Classic bowl“, riso al vapore, con pancetta di maiale bio e verdure fermentate. La scelta di the è interessante e ampia, c’è anche una predilezione per i cocktail e troviamo una cantina interessante, anche con vini georgiani. Da provare, anche più volte, per non farsi scappare tutti i sapori.

Lo staff: dirige la cucina lo chef Kin Cheung, nato e cresciuto ad Hong Kong; con lui Zhang Qinglong,  si occupa in particolare della preparazione dei main plates; per la pasticceria Lin Yi-Kuan, studi a Taiwan. In sala il maître Egidio Giovannini.

MU DIMSUM

 Via Aminto Caretto, 3, 20124 Milano 

Tel.  338-3582658 

Orari: dalle 12 alle 24. Aperto 7 giorni su 7

 

Tags: , , ,


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑