Bottiglie PRAM1

Published on luglio 15th, 2021 | by Perri

0

Cronache della ripesa (2): Santa Maddalena Premstaller Hof, un vino internazionale

Cronache della ripresa (2). Il sogno di Gertrud: storia del Santa Maddalena select di Rottensteiner un vino da trasferta, internazionale. 

Questa in fondo è una storia di amicizia. Quella tra la famiglia Rottensteiner e la famiglia Vogel di Zurigo. Una storia recente, degli ultimi 70 anni, anche se i primi vignaioli, gli antenati Rottensteiner risalgono al 1530. Rottensteiner è un cognome e una denominazione d’origine: i vitigni crescono sul porfido, e la pietra rossa dell’Alto Adige non solo ha dato origine al cognome della famiglia – ROTER STEIN questo significa: pietra rossa – ma marca potentemente  la mineralità dei vini. Dunque, siccome per tradizione il maso va al primogenito, il nonno di Hannes Rottensteiner, Hans, se ne cerca un altro. E nel 1956 inizia la produzione in Val Sarentino. Qui arriva il signor Vogel, importante importatore svizzero. Allora si faceva (quasi) solo vino sfuso, da Nord a Sud Italia, e l’Alto Adige provvedeva addirittura al 50 per cento dell’export italiano. Vogel si prende quasi tutto, l’80 per cento della produzione. Nel 1962 si prende anche un maso, il Premstallerhof, 5 ettari di cui quattro adatti ai vigneti. A nonno Hans, nel frattempo, subentra il figlio Toni e quindi il nipote Hannes. Cambiano i protagonisti, non i legami.

E qui arriviamo al sogno di Gertrud Vogel che si trasferisce lì nel 2002. Il Maso si trova infatti a Santa Maddalena sopra Bolzano, tra i 450 e 550 metri, ed è sicuramente non solo uno dei più grandi masi della zona, ma anche uno dei migliori dal punto di vista qualitativo. Il mio sogno era produrre un Santa Maddalena di assoluta eccellenza dalle uve del Maso Premstaller” racconta Gertrud Vogel, “operando in completa armonia con la naturaattraverso i principi biodinamici e la massima diligenza nel vigneto”. Dall’attenta selezione delle uve Schiava e Lagrein coltivate nelle migliori zone del Maso Premstaller nasce quindi “Vigna Premstallerhof Select” Santa Maddalena Classico. Un vino elegante e complesso che colpisce per la sua tipicità, concentrazione e linearità, che uscirà sul mercato il 1° di settembre. 

Il Santa Maddalena è un vino estremamente particolare, con uve Schiava e Lagrein, vitigno, quest’ultimo, che cresce prevalentemente nelle parti basse del maso Premstallerhof. Per questo, dopo uno studio di anni, Hannes e Gertrud hanno selezionato una parte speciale di vigneto e scelto di vinificare separatamente le “file” più basse, di livello qualitativo molto alto, aumentando in tal modo la percentuale di Lagrein al 13%. 

 Ecco quindi il “Vigna Premstallerhof Select” Santa Maddalena Classico. Un vino elegante e complesso che colpisce per la sua tipicità, concentrazione e linearità.  “La Linea Select racchiude i nostri “gioielli” – spiega Hannes – “l’etichetta, con lo stemma familiare, rappresenta il valore, l’eleganza e la tradizione di questi vini unici e identificativi che nascono da vigneti di alto valore qualitativo”.

Rottensteiner non è solo questo: per tutti gli altri (ottimi) vini visitate il sito Rottensteiner.

smaddalenaclassico PRAM1 gertrud masopram

Tags: , , ,


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑