Live Blogging IMG-20200608-WA0007-01

Published on giugno 10th, 2020 | by Perri

0

Cronache della ripresa: Il Moro, ripartire con la voglia di crescere e migliorare

Ogni giorno, dal 18 maggio 2020 (da lunedì al venerdì), racconto su perrisbite.it la ripresa attraverso le nuove storie di ristoranti, bar, alberghi, produttori di cibo e vino che tentano di risalire dall’abisso dove li ha spinti il coronavirus. Soprattutto enogastronomia, l’aspetto che mi sta più a cuore, ma non solo questo. Qui troveranno spazio le storie più diverse. Segnalatevi e verrete raccontati. Oggi parliamo del ristorante il Moro di Monza e della famiglia Butticè, tra generosità, nuove idee, voglia di cambiare (e di crescere, ancora), non solo per l’emergenza. Ma sempre con sapore. 

——

“Questo tempo che ci ha dato la possibilità di riflettere su come rimodulare il nostro lavoro, come affrontare questa agognata ripresa mettendo al vertice delle priorità il comfort, la salute e la sicurezza dei nostri ospiti e collaboratori”. E Antonella, Salvatore e Vincenzo Butticè dal 1996, comfort, salute e sicurezza, le hanno messe al centro della loro esperienza al Moro, ristorante che gestiscono a Monza e che riapre domani sera, 11 giugno. I tre fratelli sono cresciuti a Raffadali, un paesino non distante dalla Valle dei Templi e dalla Scala dei turchi, in provincia di Agrigento. La famiglia aveva un’azienda agricola. Ma noi li conosciamo bene come i ristoratori che hanno portato il loro ristorante a grandi livelli. Sono sempre stati sensibili al lato sociale (non social, eh) del loro mestiere. Così, dopo la chiusura, con l’ultimo servizio l’8 di marzo, domenica maledetta domenica, i Butticè si buttano nell’impegno civile. In attesa dell’allestimento della cucina da campo nella sede degli Alpini, Vincenzo Butticè, con il sostegno di un imprenditore locale, prepara piatti per gli ospedali di Monza, Vimercate, e, a tratti anche per quelli di Desio, Carate e per la Croce Rossa e i servizi essenziali del Comune. Arriva a servire ad oltre 350 pasti giornalieri nelle giornate più critiche.

Finalmente è ora di ripartire. Tra le novità “ATrattoria”, progetto bloccato dal lockdown: una trattoria di mare, nel centro città, con una cucina più semplice e veloce ma sempre con il tocco Butticè. Dopo tutto l’ambardan Covid, con restrizioni, limitazioni e quant’altro, il progetto evolve e muta in una gastronomia che mantiene il nome originale “ATrattoria”, aperta da una settimana. L’altra novità è “Il Moro Bottega”, uno spazio adiacente al ristorante: qui tramite un’App (osita), è possibile ordinare piatti pronti e acquistare specialità gastronomiche italiane (rigorosamente) con attenzione alla Sicilia e alla Lombardia, regioni di riferimento

Ma è il momento di accomodarci a tavola, dove accanto ai celeberrimi “paccheri di Senatore Cappelli, pistacchio di Raffadali e gamberi” troviamo le novità studiate durante questo periodo di clausura e ripensamento. Due menu consigliati per l’intero tavolo: “Viaggio in Sicilia” e “Liberamente…scegliete voi o affidatevi allo chef” composto da 3 o 4 portate. Qualche suggestione: assoluto di gambero di Mazara del Vallo; ostrica fine de claire, mandorla di Raffadali e caviale oscietra; bottoni, ragusano, pomodoro alla carrettiera e mitili; trancio di pescato del giorno, crema di vongole, giardiniera; petto d’anatra, arancia e verdure di stagione. Slurp. E pre finire: era la cassata (molto intrigante) e mango, curcuma e zenzero. Ben tornati.

Ristorante IL MORO

Via Parravicini, 44  Monza 

Aperto tutti i giorni, pranzo e cena (chiuso lunedì a pranzo)

Prenotazione obbligatoria 039-32 78 99  392-939 4187

info@ilmororistorante.it

www.ilmororistorante.it 

IMG_0391-01 20190501_135426 IMG-20200607-WA0010

Tags: , , ,


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑