Scorribanda del venerdì gourmarte-2016

Published on novembre 24th, 2016 | by Perri

0

GourmArte, eccellenze, storie e sapori a Bergamo: 10 (e più) cose da assaggiare/scoprire

Tutti i gourmet (e non solo) possono trovare ristoro per il corpo e pace per la mente, a GourmArte, la kermesse ideata e diretta “artisticamente” da Elio Ghisalberti che si svolge dal 26 (domani) al 28 (lunedì) novembre 2016 alla Fiera di Bergamo. Eccellenze enogastronomiche interpretate da grandi cuochi. Il copione è sempre quello, simile ad altre manifestazioni, ma Ghisalberti precisa: “Noi ci distinguiamo per la rigorosa selezione dei prodotti e dei protagonisti. Ognuno si segnala per un grande prodotto, dal patanegra allo strachitunt, dai missoltini al caviale, dallo champagne al lambrusco”. Da un lato i produttori, divisi in Custodi, Maestri ed Esploratori del Gusto, da cui è possibile assaggiare e acquistare cose diverse, ma ognuno di loro punterà sul prodotto più significativo dell’azienda. Poi, al Ristorante GourmArte, ognuno potrà comporre il suo menù scegliendo tra i piatti di 24 chef (8 per ciascun giorno), gli “Interpreti del gusto” che nelle cucine (a vista, uno show cooking dove prima di tutto si pensa al cooking e poi allo show) preparano le specialità che li hanno resi famosi. Il ristorante è aperto dalle 12.30 alle 15.30 e dalle 19 alle 22. Come sempre lo spazio, qui, è tiranno e ho potuto segnalare solo alcuni dei maestri, custodi e esploratori del gusto e dei cuochi, tutti bravi. Tra infatti loro spiccano l’amato Bartolini, Ilario Vinciguerra, i fratelli Cerea, Pisani&Negrini, Claudio Sadler, oltre a giovani interessanti come Roberto Conti del Trussardi e Marco Parillo del Casale del Mare, a Castiglioncello, nell’azienda Fortulla. Il resto, scopritelo da voi nei tre giorni di GourmArte, con questi orari: Sabato 26 novembre, 10.00 – 22.00;  domenica 27 novembre: 10.00 – 22.00; lunedì 28 novembre: 10.00 – 18.00. Per altre informazioni andate al sito. E’ un’occasione per visitare Bergamo, splendida di sotto e si sopra, con le sue bellezze artistiche e architettoniche e in queste settimane anche capitale di un calcio giovane e non frizzante con l’Atalanta di sir Gasperson. Anche questa, in fondo, è una prelibatezza per intenditori.

CONSIGLI GOLOSI (sei scelte)

Calvisius Caviar (Esploratore del gusto)
Via Kennedy, Viadana di Calvisano (Bs)
Tel. 030-9686991

(Il caviale più buono, famoso e venduto del mondo, grazie, anche, alle acque di una acciaieria che sorge dietro l’azienda: la Russia siamo noi e infatti anche loro lo acquistano. Un sogno diventato realtà).

Casarrigoni (Maestro del Gusto)
Fraz. Peghera, 575 Peghera (Bg)
Tel. 0345-47421

(In Valtaleggio il Roccolo è una costruzione cilindrica spesso attorniata da alte siepi o alberi, il roccolo è un formaggio con crosta sottile e rugosa, di colore bruno scuro. Il gusto è intenso, anche per via della stagionatura prolungata, minimo sei mesi).

Fortulla Agrilandia (Esploratore del gusto)
Strada Vicinale delle Spianate, Castiglioncello (Li)
Tel. 0586-759007

(Il vulcanico Fulvio Martini ha creato una tenuta bellissima a su un promontorio di Castiglioncello: 7 ettari di vigna; 5 di ulivi; un piccolo relais con ristorante di livello. Il vino simbolo porta il nome dell’immortale successo di  Dino Risi, al volante Vittorio Gassman: Sorpasso, Rosso di Toscana Igt, taglio paritario tra i due cabernet, franc e sauvignon, più un tocco di merlot)

Consorzio salvaguardia Bitto storico (Custodi del Gusto)
Via Nazionale, 31 Gerola Alta (So)
Tel. 0342-690081
(Ecco lo”Storico ribelle” che, come nome, ha preso il posto del Bitto storico: prodotto da 12 alpeggi, da vacche di razza bruna alpina e da capre di razza orobica autoctona della Valgerola che restano al pascolo da giugno a settembre. Il latte viene lavorato a crudo, nel “calecc”, sorta di caseificio sul posto)

Nero di Calabria  (Custode del gusto)

Via De Nava, 5/6 Sant’Eufemia d’Aspromonte (Rc)

Tel. 348-3278422

(Dal pregiato suino nero di calabria una produzione che svaria dai prosciutti ai salami, dalla nduja alle soppressate).

Carlo Casati & C. Da Pinuccio (Custode del Gusto)
Via Cavour, 7 Merate (Lc)
Tel. 039-9902798
(La straordinaria borroeula, una piccola parte di impasto del salame non stagionata e destinata a consumo fresco, che può essere spalmata su pane non tostato o eventualmente cotta alla brace, accompagnata da patate e polenta; si tratta di un salame di sola coscia).

I CUOCHI E I LORO PIATTI (quattro scelte) 

Philippe Leveillé (Miramonti l’altro, Concesio) 

“Cubismo di lingua salmistrata, salsa verde e verdure in agrodolce”

Riccardo Camanini (Lido 84, Gardone Riviera)

“Riso aglio nero fermentato, frutti rossi”

Antonio Pappalardo (Cascina dei Sapori, Rezzato)

Pizza in teglia alla romana con bollito di cappello del prete, verza e fonduta di Castagne

Pizza in teglia alla romana con Baccalà, mela cotogna, burrata e finocchio.

Davide Caranchini (Materia, Cernobbio) 

Zucca, gelato ai semi di zucca, cubetti di polpa fermentata, spuma di polpa e bucce di zucca)

Tartelletta con ganache di cioccolato bianco, yogurt affumicato, gel di camomilla e anice stellato

LA STORIA. Special guest star, con premio, a GourmArte: Emanuele Spreafico, panettiere comasco cresciuto nel panificio di famiglia avviato dal nonno nel 1938 a Gera Lario. Nel giugno del 2015 cede l’attività e si trasferisce a Oppdall, in Norvegia. Neanche un anno dopo, a marzo 2016, viene proclamato come “Best Baker in Norges”, il miglior panettiere di Norvegia. Viva il made in Italy. Però forse all’estero fanno prima ad accorgersi della bravura

Tags: , , , ,


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑