Bottiglie brindisinatale

Published on dicembre 23rd, 2018 | by Perri

0

I vini delle feste, più qualcosa da mettere sotto l’albero (e anche sotto i denti)

“So this is Christmas”, cantava John Lennon. And what have you done? Chissà. Ognuno guarderà la sua coscienza allo specchio. Buon lavoro. Anyway, è festa nei cuori, più impegnativo, e in tavola, più semplice con qualche buon consiglio, come questi. Ecco i miei vini di Natale, con qualche prodotto da abbinare al brindisi. Merry, Merry Christmas

ANNAMARIA CLEMENTI 2009 – CA’ DEL BOSCO

Solo il meglio. Il meglio delle annate migliori, il meglio delle uve selezionate nei vari “cru”, il vino delle migliori botti, il meglio dei 26 vini base di origine. Il meglio per la produzione del vino simbolo della cantina guidata da Maurizio Zanella, sempre inimitabile, con le sue bottiglie  e anche con le sue giacche. Chardonnay 55%, Pinot Bianco 25%, Pinot Nero 20% per un perlage indimenticabile. Perché la mamma è sempre la manna e il vino a lei dedicato deve essere all’altezza. 

CORTE DEL LUPO BIANCO E ROSSO 2017 CA’ – DEL BOSCO

New entry. Corte, perché raccoglie lo spirito del passato del territorio, le corti, i Chateaux, alla francese. Del lupo, perché la strada che va da Erbusco a Ca’ del Bosco passa nella valle del lupo. E quindi dal bosco e dai suoi guardiani  arrivano i nomi. Corte del Lupo Bianco nasce con l’annata 2017. Si ottiene da 11 vigne storiche di Chardonnay e Pinot Bianco che, per esposizione, cloni ed età garantiscono il potenziale di un vino bianco Ca’ del Bosco style. Un binomio perfetto: la fragranza del frutto dello Chardonnay e l’eleganza del Pinot Bianco. Corte del Lupo Rosso nasce con l’annata 2016. Ca’ del Bosco per questo vino ha deciso di riscoprire e rivalutare il tradizionale uvaggio in rosso del territorio, privilegiando Merlot, Cabernet Franc e Carménère rispetto al Cabernet Sauvignon,

GIULIO FERRARI ROSE’ 2006 – FERRARI

Novità in casa Ferrari con il Giulio Ferrari Rosé, un Trentodoc intenso dalla selezione dei vigneti di famiglia in alta quota alle pendici dei monti del Trentino. Risplende l’unità di Pinot Nero e Chardonnay, con le note fruttate e agrumate che si fondono perfettamente con sentori di spezie e minerali. Al di là di queste finezze da sommelier intergalattici con tastevin di pelle umana, un gran vino. Una riserva a tiratura limitata, solo 5000 bottiglie.

AURITEA 2015 – TENUTE LUNELLI

In Toscana esiste la Lunigiana ma anche la Lunelliana. Auritea, Cabernet Franc in purezza, viene dalle Tenute Lunelli di Podernovo, splendido poggio sulla costa toscana che fa il suo per contribuire alla resa del vigneto “Olmo”, situato sul lato est della collina. Con la collaborazione di Luca D’Attoma ecco Auritea come Arca Aurita, la conchiglia fossile presente da milioni di anni nei terreni della Tenuta, che contribuisce al lato minerale del vino. Solido ed elegante, sapido e speziato e naturalmente ecologico come tutto a Podernovo. Un vino speciale, quasi unico, solo 4000 bottiglie. 

BELLAVISTA SCALA 2013 – BELLAVISTA

Dal 2004, cioè dalla riapertura del teatro, la famiglia Moretti accompagna la Scala e la sua prima del 7 dicembre con un grande vino, in una speciale confezione. E lo farà fino al 2021. Ecco, nel 2018, questo Franciacorta millesimato cuvée, da uve Chardonnay e Pinot Nero scelte dai vigneti più alti e più vecchi della proprietà. In una confezione elegante. Da tappeto rosso.

CLEVE 2015 – ATTEMS

Del 1106 il primo documento che attesta il possesso di terre vocate alla viticoltura in Collio da parte della dinastia Attems, ora della dinastia Frescobaldi. Del 2015 questo Cleve (in friulano “pendio”): blend di Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon e in piccola parte di Carménère coltivati sulle dolci pendenze del Collio goriziano. Cleve 2015 ha intensità di colore e al naso. Quelli bravi ci sentono profumi assortiti, ribes nero, mora, prugna più erbe varie e un finale da cioccolato fondente. Io ci sento un buon vino che sa accompagnare un grande pasto.

BINOMIO 2013 – LA VALENTINA

Non può mai mancare un vino de “La Valentina” sulla mia tavola. In particolare un Binomio delle annate migliori, come il 2013. Una scommessa lanciata nel 1998, produrre una grande riserva di Montepulciano d’Abruzzo. Scommessa vinta da Sabatino Di Properzio e dai suoi fratelli.

AMARONE CLASSICO MAZZANO 2011 – MASI

Pluripremiato questo Amarone della cantina privata del vulcanico Sandro Boscaini. Il signor Amarone ha appena lanciato il nuovo Masi Wine Bar “Al Druscié” a Cortina D’Ampezzo, a 2000 metri, alla prima fermata della Freccia nel cielo, la funivia che porta a cima Tofana, in collaborazione con Tofana s.r.l. Senza andare fin lassù – ne vale la pena, eh – si può brindare con questo vino superbo (95/100 di Wine Spectator). Per la cantina è il “prototipo dell’Amarone”, proviene da un vigneto già noto nel XIII secolo. Rosso rubino, un vino eclettico, sontuoso.

POUR ACCOMPAGNER 

Consigli per gli ultimi acquisti da abbinare a questi ottimi calici. I panettoni che mi piacciono. Panettoni di panificio: Longoni (Milano) e Princi (Milano). Panettoni di pasticceria: Panzera con il cioccolato di Gabriele Maiolani, di Odilla Chocolat (appunto visitate il suo negozio in corso Garibaldi a Milano o in via fratelli Carle a Torino). Panettoni più industriali ma di grande bontà: Vergani e Loison, il mitico Dario stupisce sempre. Per chi ama un Natale formaggioso i mitici Fiori (Guffanti di Arona), per chi ama gli sfizi il caviale Calvisius made in Calvisano. Per gli appetizers il mitico Piero Bonardi (viale Umbria a Milano), per la carne del sugo per il “tocco”, preparato da me medesimo, la macelleria Annunciata (via omonima, Milano) con le selezioni di Mauro Brun. Se passate dal Casentino non potete non fermarvi dal mitico Simone Fracassi.

Io a Natale mangio la focaccia col formaggio di Manuelina, sia a Milano all’Annex Rinascente (galleria Santa Radegonda) sia a Recco. Buona in entrambi i luoghi, buona sempre. 

Ho detto tutto, un caldo e gustoso Natale.

Annamaria Clementi 2009CdB_CortedelLupo_Bianco_2017 CdB_CortedelLupo_Rosso_2016GFERRARIROSE' AURITEABELLASCALAAttems - Cleve 2015BINOMIOMazzano_1panzera_cioccolatonocciola_dettaglio_lrLOISONMANDArender_tradition_elite_latta_neraverganitambupanettoni-longoni-2Torta-noci-789x444macelleria-annunciataBONARDIManuelina

Tags: , , ,


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑