Live Blogging COPMANUALE

Published on luglio 11th, 2015 | by admin

0

IL MANUALE A POLIGNANO AL FESTIVAL DEL LIBRO/VINO POSSIBILE

Domenica 12 luglio alle 23 il Manuale del Viaggiatore Goloso fa tappa nella splendida Polignano (Bari) al Festival del Vino Possibile, costola del Libro Possibile, una delle kermesse editoriali più affascinanti che si svolgono in Italia. Per descriverlo prendo in prestito l’articolo pubblicato il 5 luglio sul sito del Gambero Rosso. A presentare il Manuale (e il sottoscritto) il Gastronauta Davide Paolini.

 

Il vino possibile. Editoria gastronomica e banchi d’assaggio

È un parterre d’eccezione quello che il 12 e 13 luglio si ritroverà a Polignano, perla della Puglia costiera a picco sul mar Adriatico. È la città di Domenico Modugno a ospitare come ogni anno la rassegna letteraria Il libro possibile, che nel week end conclusivo farà spazio all’editoria gastronomica e ai suoi protagonisti, da Sveva Casati Modigliani a Luigi Caricato, agli chef Pietro Leemann, Marcello Ferrarini e Filippo La Mantia (in arrivo per presentare il suo ultimo libro, in uscita a settembre); ma ci saranno anche Roberto Perrone, firma illustre del Corriere della Sera, viaggiatore errante e gourmand insaziabile, Paolo Marchi e Riccardo Cotarella, a definire un calendario trasversale di appuntamenti e incontri, che porteranno sul palco anche volti internazionali del giornalismo di settore, come Jane Baxter (The Guardian) e Christine Smallwood (food writer inglese). Poi un omaggio a Luigi Veronelli raccontato da Arturo Rota.

Ma Il vino possibile non è solo cultura e dissertazioni letterarie… Anzi, saranno oltre cinquanta i corner gourmet allestiti in piazza Aldo Moro per offrire vini e cibo d’eccellenza in arrivo dall’Italia e dal mondo (con ticket da 5 euro ogni tre assaggi).

Il pranzo possibile. La cucina solidale di otto grandi chef

Poi, il 13 luglio, sarà il momento di ritrovarsi per un pranzo a scopo benefico: Il pranzo possibile andrà in scena al ristorante Da Tuccino per aiutare la ricerca dell’Aisla – Associazione italiana per la ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica – che ogni giorno si impegna per garantire un futuro migliore ai malati affetti da Sla, che peraltro da qualche anno tocca personalmente Pasquale Tuccino Centrone, cuore e anima di uno dei ristoranti più apprezzati nel panorama pugliese e portabandiera della cucina di pesce regionale. Il ricavato del pranzo – presentato da Paolo Marchi – sarà quindi interamente devoluto all’associazione; in cucina otto grandi chef all’opera per stupire i commensali con un menu che si spinge oltre i confini pugliesi e raccoglie gli stimoli di Niko Romito, Gennaro Esposito, Pietro Leeemann, Pino Lavarra, Nicola Fossaceca, Andrea Migliaccio, Angelo Sabatelli e il resident chef Enzo Florio.


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑