Articoli no image

Published on febbraio 3rd, 2003 | by Phil

0

IL PICCOLO PANDA

Adoro Roberto Baggio, perchè è buddista come me. Quando lo dico nessuno ci crede, ma in realtà il buddismo è quella religione che ti permette di essere anche altro, nel frattempo. Quindi sono buddista. Baggio spara alle quaglie e qualcuno s'indigna. Non sapendo niente di niente pensano che un buddista non possa amare la lepre in salmì. Doppiette e buddismo a parte, secondo me è stato un grande giocatore. Lo è ancora, una tantum. Sabato ha segnato un bel gol e giù i soliti peana: "Baggio deve giocare in Nazionale". Ho difeso Baggio quando era giovane e misconosciuto: tutti quelli che stanno sul suo carro ora lo sbertucciavano. Baggio gioca nel Brescia. Per un complotto astrale? No, perchè al Brescia possono servire i suoi colpi una tantum, ma all'Inter, al Milan, alla Juve servono ogni domenica. Ieri ho chiamato alcuni colleghi di Brescia, quelli che seguono più da vicino la squadra. Mi hanno detto che quella contro il Piacenza è la seconda buona gara di Baggio quest'anno. Nelle prime dieci era nettamente insufficiente, nelle altre era sufficiente come un qualsiasi mortale. Mi hanno anche raccontato che spesso, nei tabellini che inviano ai giornali nazionali che non mandano a Brescia l'inviato ogni domenica, il voto di Baggio è stato modificato. Dal cinque al sei, ad esempio. Voglio bene a Baggio. Faccia la sua carriera sereno, sbatta giù dal carro questi mediocri compagni di viaggio.
PS: E poi, perchè Baggio in nazionale e Signori no?


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑