Scorribanda del venerdì OLIOOFFICINA

Published on febbraio 2nd, 2017 | by Perri

0

OlioOfficina, l’olio è servito con le mie 10 scelte più 1

L’altro giorno il titolare del frutteto davanti a casa ha proposto dell’olio del Garda a una signora. E questa gli ha risposto inorridita. “Del Garda? Ma è un’assurdità, non prendo un olio al di sopra del Po, anzi forse il confine lo metto anche più in basso”. Mi sono sentito in obbligo di spiegare alla blasfema che, pur non sapendo quale fosse l’olio proposto,  esistono grandissimi oli sul Garda e anche più alto, come l’Olio di Pove, a Nord di Bassano del Grappa, che ogni tanto il mio amico Alessandro Baggio mi fa assaggiare: lo produce Gabriele Gamberoni nell’oliveto più a Nord d’Europa, 4 ettari con 2.000 piante. Fantastico. L’olio è una benedizione di questo nostro Paese. E di olio si è cominciato a parlare ieri, 2 febbraio 2017, e si parlerà fino a sabato 4 febbraio 2017, passando per il 3 febbraio, ovviamente, al Palazzo delle Stelline in Corso Magenta a Milano, per il tradizione Olio Officina Festival ideato e e diretto da Luigi Caricato, autore anche del fondamentale “Atlante degli Oli italiano”  (Mondadori). Una tre giorni (questa è la sesta edizione) incentrata sul tema “Energia! Olio in movimento”. Olio e condimenti, dibattiti, degustazioni, focus sui tanti differenti oli, da quelli “gentili” – come i Dop Riviera Ligure e Dop Garda – a quelli di grande carattere, dal gusto potente, prodotti su suoli vulcanici. Interessante anche l’attenzione per gli  oli destinati alle neo mamme e ai bambini. Quindi scuola di blending, per creare il proprio olio da portarsi a casa. Tra i temi al centro dell’attenzione, la sfida olio versus burro, i problemi posti dalla Xylella e la controversia sull’olio di palma. Scuola di abbinamenti, in particolare l’olio messo in relazione con la carne. Infine la scoperta dell’olio del Vate, prodotto dagli oliveti del Vittoriale di Gabriele D’Annunzio. Insomma olio per tutti i gusti, imparando come distinguerlo, come capirlo, come sceglierlo. Imparando la qualità, la sfida più vera per la cucina del futuro. (ps. qui di seguito le mie scelte di oli che ho provato e che mi hanno soddisfatto).

olio e oliveOlioOfficina_assaggio copia

LE MIE SCELTE / CONSIGLI GOLOSI 

LIGURIA

Orseggi

Azienda Agricola Orseggi, Via Caccini 4 Lavagna Tel. 0185-392009

LOMBARDIA

Cuvée Lago

Lefay

Via Angelo Feltrinelli, 136 Gargnano (Bs) Tel. 0365-241800

VENETO

Olio di Pove

Azienda Agricola G. Gamberoni

Via Romanelle Pove del Grappa (Vi) Tel. 0424-800911

EMILIA ROMAGNA

I Calanchi Dop Brisighella

Cantine Intesa Via Galilei 15 Faenza (Ra) Tel. 0546-619111

MARCHE

Laudato

Frantoio Gabrielloni, Via Montefiore, Recanati (Mc) Tel. 0733-850342

TOSCANA

And’olio

Tenuta La Badiola, Località Badiola, Castiglione Della Pescaia (Gr) Tel. 0564 944320

ABRUZZO

Opera Mastra

Azienda Agricola Ursini Via S.P. S.Maria La Nova, 12 Fossacesia (Ch) Tel. 0872-579060

CAMPANIA

L’Arcangelo 

Azienda Agricola Russo,  Piazza Montechiaro, 18 Vico Equense (Na) Tel. 081-8028404

PUGLIA

Dop Terra di Bari

Spagnoletti Zeuli C.da Zagaria S.C. 59  Castel del Monte Andria (Bt) Tel. 0833-569511

SICILIA

Tuttotonda (Iblea)

Azienda Agricola La Tonda Via Piave 41-43, Buccheri 96010 (Sr)

Tel. 346-3620069

ABRUZZO

Biologico Leccino

Azienda Agricola Persiani (olio e affini)

C.da San Martino, 43 Atri (Te)

Tel. 085-8700246

Tags: , , ,


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑