Non neghiamoci nulla IMG_2067

Published on maggio 23rd, 2017 | by Perri

0

Più taste drive che test drive: assaggiare Milano in ogni senso con quattro Skoda

Assaggiare Milano a piccoli morsi una sera d’estate. Scoprire scorci inaspettati, esplorare la vita della città all’imbrunire, fermarsi qua e là, senza fretta. Sì, viaggiare, sulle strade milanesi, vecchi selciati e nuovi (o quasi) asfalti. Vie dello shopping e antichi navigli, posti centrali e posti dove sembra di stare in un altro luogo. L’idea è venuta a Autorigoldi storica concessionaria milanese (nata nel 1906, con la sua attività che si incrocia soprattutto con marchi come Volkswagen, Audi e  Porsche) che ha inaugurato un modo nuovo e divertente di testare le novità della sua offerta di autoveicoli. Più che “test drive”, un  “taste drive” e in effetti l’iniziativa si chiama “Taste the city”, un tour lungo le strade della metropoli con quattro auto, Volkswagen e Skoda con soste in alcuni luoghi golosi della città, ristoranti, trattorie ma non solo. Parola d’ordine: guidare con gusto.  Dunque eccoci in marchia in un bel tramonto blu e arancione con quattro Skoda, nel mio caso: Skoda Kodiaq, Skoda Superb (nella versione berlina e Wagon Sport Line) , Skoda Octavia. Tutte moderne e comode. Per Volkswagen invece due Tiguan, la Nuova Golf 1.6 Tdi e la Golf GTE.  Formula è 4x4x4: 4 date (si parte il 16 e 17 maggio con Škoda, con base dalla nuova concessionaria di Via Pecchio 10, e si concluderà il 23 e 24 maggio con Volkswagen, con base dalla concessionaria di Via Inganni 81/A), 4 ristoranti (diversi tra le prime due e le ultime due tappe), 4 vetture per ogni tappa. Gli invitati, giornalisti esperti di gastronomia e/o motori e gli ospiti si sono divisi sulle auto e via. La mia scorribanda “taste drive” è avvenuta la sera del 17 maggio. Ecco le quattro tappe golose.

TRATTORIA TROMBETTA

Largo Fra Paolo Bellintani, 1 Milano
Tel. 02- 35941975
Risotto giallo by Giancarlo Morelli 

La Trattoria Trombetta rappresenta l’approdo metropolitano di Giancarlo Morelli, estroso e multiforme chef stellato del Pomiroeu  di Seregno che ha voluto mantenere e valorizzare il concetto di trattoria milanese. Cucina sana e diretta in un ambiente semplice ma non banale. Come il risotto giallo classico che abbiamo assaggiato, veramente buono. Un po’ di attesa, ma ne valeva la pena. 

GRANAIO CAFFE’ E CUCINA 

Via Tommaso Grossi, 3 Milano
Tel. 02-876129

Assaggi misti e pizza friarielli e salsiccia 

Praticamente in piazza Duomo, solo pochi metri a piedi, un bel locale grande, di transito e, come va adesso, dove si vive ininterrottamente, dalla colazione alla cena, merenda e gelato compreso. Gelato alla Pietra, una particolare lavorazione che non vi sto a spiegare ma che potete assaggiare personalizzando anche il gusto. Granaio Caffè e Cucina è aperto dalle 7:30 del mattino fino a mezzanotte. Quasi all’americana. Qui abbiamo assaggiato dei piccoli piatti con salmone, polpo, pacchero ripieno, polpette e una pizza con friarielli e salsiccia di rara intensità.

 IL CHIOSTRO DI ANDREA

c/o I Chiostri di San Barnaba
Via S. Barnaba, 48, Milano
Tel. 02-5466494
Cannolo di farina di mais

Un’oasi di relax gastronomico/umano tra luoghi che provocano grande tensione, gli ospedali che ruotano attorno al policlinico e il tribunale. Di giorno infatti è frequentato da avvocati e magistrati manco fossimo in una scena di Law&Order. La sera il chiostro si romanticizza e si possono assaggiare, anzi morsicare visto il termine, gli “sgagnini” di Andrea Alfieri, sotto il cielo che spunta tra gli alberi del chiostro. Noi abbiamo assaggiato il cannolo di farina di mais, spuma di parmigiano, asparagi cotti e crudi, tuorlo , caviale di tartufo. 

MACELLERIA POPOLARE e (R)esistenza casearia 

Piazza Ventiquattro Maggio, 105 Milano
Tel.  02-3946 8368
Panini con l’hamburger di carne e di salsiccia di pecora, frico 

Confesso, a questo punto, che pensavo a un dessert, e invece carramba che sorpresa. Eccoci alla Darsena by  night nelle due creature di Giuseppe Zen l’inventore di Gustibus poi diventato “Mangiari di strada”. La sua Macelleria popolare e il suo banco dei formaggi (R)esistenza casearia ci accolgono con il frico, il formaggio friulano cotto nella padella di ghisa e con i panini con l’hamburger classico e con la salsiccia di pecora.  Tutto di alta qualità, come i prodotti della tradizione italiana (dagli arrosticini agli gnummareddi) che offre la macelleria, popolare nelle scelte e nei sapori, nobile nei prodotti. 

IMG_2065IMG_7794IMG_2062BURGER

Tags: , , ,


About the Author



Lascia una risposta

Back to Top ↑